Mimoz.info

La vita è una storia, rendi la tua la best seller.

Il Dr. Asim Shaikh, Presidente – World Homeopathy Awareness Organization è intervistato da Alan V. Schmukler

Il nostro editore chatta con il Dr. Asim Shaikh, Presidente della World Homeopathy Awareness Organization. La WHAO aiuta a creare una rete mondiale per promuovere l’omeopatia attraverso una settimana annuale di consapevolezza dell’omeopatia mondiale.

Oggi parliamo con il Dr. Asim Shaikh, presidente della World Homeopathy Awareness Organization (WHAO). Il dottor Shaik proviene da una famiglia di omeopati e suo padre era un rinomato omeopata. È un omeopata da oltre 25 anni ed è profondamente coinvolto nella comunità omeopatica.

AS: Puoi dirci cos’è la WHAO e perché è stata istituita?

Asim: WHAO è un’organizzazione non governativa senza scopo di lucro. È stata costituita come fondazione ai sensi della legge olandese dal 21 novembre 2008.

Il nostro obiettivo è creare una rete mondiale per promuovere l’omeopatia attraverso una settimana annuale mondiale di consapevolezza dell’omeopatia (WHAW). Forniamo l’infrastruttura di WHAW per facilitare la partecipazione per condividere idee e risorse, fornire materiali promozionali sull’omeopatia e facilitare la consapevolezza pubblica. Raccogliamo anche ricerche affidabili a supporto della nostra scienza. L’Organizzazione mondiale per la consapevolezza dell’omeopatia si è svolta per la prima volta nel 2005, avviata dalla dott.ssa Gabrielle Traub, San Diego/ California.

AS: Che tipo di eventi sono sponsorizzati in tutto il mondo e quanti paesi sono coinvolti?

Asim: Durante la World Homeopathy Awareness Week (WHAW) troverai eventi pubblici gratuiti come conferenze, interviste ai media, pronto soccorso volontario in occasione di eventi sportivi, cliniche gratuite e a basso costo, materiali scritti, annunci su Twitter e Facebook, articoli sulla stampa e molto altro. Attualmente gli eventi WHAW si stanno verificando in oltre 40 paesi.

AS:Hai scoperto che alcune attività o eventi WHAW sono i più efficaci per portare le persone all’omeopatia?

Asim: Sì assolutamente. Ci sono alcuni eventi in cui le attività WHAW sono molto più evidenti, specialmente in India, Bangladesh, Germania ecc. per cita citarti alcuni. Ci sono molte cliniche gratuite durante la settimana, che è davvero una buona tecnica per diffondere l’omeopatia. I social media svolgono in particolare un ruolo vitale per mantenere i nostri membri e la nostra comunità molto attivi e ben informati su ciò che sta accadendo in tutto il mondo. Ora più persone conoscono l’omeopatia, ma c’è ancora molto da fare per diffondere la guarigione dell’omeopatia.

AS: C’è ancora un sacco di malintesi sull’omeopatia. I programmi WHAW sono rivolti principalmente alla comunità laico? Ce ne sono che cercano di informare la comunità medica?

Asim: Sì, c’è ancora molto malinteso sull’omeopatia e molte persone non hanno l’idea della potenza e degli effetti della memoria. Poiché il nostro corpo è creato con saggezza e molte delle cure sono all’interno del nostro corpo, che deve solo essere attivato con alcuni mezzi ma non essere soppresso dalla forza esterna. Invece il processo di guarigione naturale interno dovrebbe essere avviato e attivato come sta facendo l’omeopatia. Ciò consente al corpo di riprendersi da solo con il proprio sistema immunitario e la forza vitale. Ci sono molti studi omeopatici che vengono fatti individualmente o per gruppi. Molti omeopati, specialmente in India, stanno cercando di comunicare con la comunità medica sui risultati trovati con l’omeopatia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *