Mimoz.info

La vita è una storia, rendi la tua la best seller.

Un caso di tetano neonatale curato dall’omeopatia

Un bambino di 12 giorni è stato portato nella mia clinica dai suoi genitori il 3 luglio 2001. Rigidità muscolare, sporcizia facciale, spasmi muscolari e incapacità di succhiare il seno di sua madre erano sintomi che hanno iniziato ad apparire quando il bambino aveva 5 giorni. All’età di 8 giorni è stato ricoverato all’ospedale distrettuale, dove gli è stato diagnosticato il tetano neonatale. (29 giugno 2001). Nei nostri villaggi rurali alcune delle normali consegne si svolgono a casa senza un’adeguata igiene ed educazione che potrebbe essere la causa dell’infezione quando il cordone ombelicale è stato tagliato alla nascita. A questo bambino è stata diagnosticata clinicamente all’ospedale distrettuale.

Il bambino è stato curato in ospedale per 4 giorni ma non hanno riscontrato alcun miglioramento. Piuttosto, il paziente si deteriorò, così i medici curati lo riferirono a un istituto di insegnamento a Calcutta per una migliore gestione. Tuttavia, su consiglio degli amici, i genitori hanno deciso di provare l’omeopatia e hanno portato il paziente direttamente dall’ospedale alla mia clinica il 3 luglio 2001.

Ho registrato i seguenti sintomi. Aveva rigidità dei muscoli, diventava più rigido, si piegava all’indietro come un “arco” e rigido quando qualcuno toccava il suo corpo. Smorfie facciali, spasmi muscolari, difficoltà a deglutire; e l’arresto dell’allattamento al seno in quanto non poteva succhiare il seno di sua madre.

Sua madre cercò di nutrirlo gocciolando il latte materno raccolto goccia a goccia sulla bocca, ma quando le gocce caddero sulla sua bocca, iniziò lo spasmo e il bambino difficilmente inghiottì il latte.

Ho trovato solo un sintomo particolare, il paziente è diventato più rigido e rigido quando è stato toccato da chiunque, quindi ho preso questa rubrica nel repertorio di Phatak: “convulsione o spasmo toccato, quando” con solo Cicuta v. elencato.

Ho prescritto cicuta virosa 30/4 dosi da prendere 3 ogni ora seguite da placebo per 7 giorni.

9 luglio 2001: Secondo i genitori c’è stato un leggero miglioramento ma non sono riuscito a rilevare alcuna differenza tranne che il bambino potrebbe ingoiare con difficoltà del latte materno più raccolto. Ho prescritto cicuta virosa 200/4 dosi e placebo per 7 giorni.

22 luglio 2001: Il paziente migliora al punto da poter succhiare lentamente il seno della madre. La rigidità c’era ma con meno intensità. Cicuta vir. 200/4 dosi e placebo per 7 giorni.

29 luglio 200: Il paziente era migliore sotto ogni aspetto, quindi ho prescritto solo placebo per 7 giorni. In questo modo ho completato il suo trattamento il 15 settembre 2001.

Una volta ho dovuto prescrivere Sambucus 30 perché aveva la coryza e non riusciva a succhiare il seno di sua madre a causa dell’ostruzione del naso. Non c’era bisogno di altre medicine. Cicuta curò completamente il paziente.

La maggior parte dei neonati che ottengono la malattia muoiono, ma in questo caso il medicinale selezionato Cicuta ha portato il bambino dalla tomba alla culla. È sano e sta bene fino ad oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *